Delizia di Benvignante

Delizia di Benvignante – Strada Statale 16 – a 11 km. da Argenta, Frazione di Benvignante

La Delizia di Benvignante è una delle “delizie”, residenze monumentali, che gli Este fecero costruire nei dintorni di Ferrara durante il loro dominio sulla città. Fu costruita nel 1464 da Pietro Benvenuto degli Ordini, fu voluta da Borso d’Este che la donò al fedele segretario Teofilo Calcagnini che mise la dimora a disposizione delle riunioni dell’Accademia dei Filareti. Nel 1481 vi soggiornò la bella Beatrice d’Este. Passata poi a vari proprietari, nell’Ottocento la Delizia fu acquistata dal conte Luigi Gulinelli ,il cui stemma compare ancora oggi sopra il portone d’ingresso, che modificò la struttura sopraelevandola e rendendola più imponente e squadrata e circondandola da quattro ettari di parco. Inoltre la dotò di famose scuderie per l’allevamento di cavalli da corsa che furono visitate pure da Vittorio Emanuele II. Nel 2000 la Delizia di Benvignante è stata dichiarata dall’Unesco, insieme con altre Delizie, Patrimonio dell’umanità.

Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie, sia di tipo tecnico che di profilazione. I cookie di profilazione installati provengono tutti da servizi esterni. Tutti i cookie utilizzati sono necessari a fornire una migliore esperienza di navigazione. Negando l'uso dei cookie potresti non poter usufruire dei contenuti e/o servizi offerti da argentaweb.it. Se vuoi saperne di più ti invitiamo a leggere l'informativa estesa, dove potrai negare il consenso all'installazione di qualsiasi cookie. Cliccando su "Accetto" o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi